t

Content Marketing: strategie per la produzione di contenuti

By:
Posted: 26 Aprile 2021
Category: Web Marketing

Content Marketing quanto è importante la produzione di contenuti


E' davvero interessante e stupefacente il mondo dei contenuti, e l'evoluzione che hanno avuto nel tempo. Se dapprima i contenuti erano studiati e preparati per la radio, col tempo abbiamo trasformato e migliorato i contenuti per adattarli alle differenti piattaforme, dalla carta stampata, alla tv fino ai mezzi digitali ( blog, vlog, podcast, social, etc).

E' proprio questo il punto focale del content marketing: adattare i propri contenuti in base alle diverse esigenze  di ogni canale e, rimanere al passo con le novità nelle pratiche di advertising.

Per poter produrre contenuti in linea con gli obiettivi, e soprattutto con i canali nei quali vogliamo essere presenti è opportuno stilare un piano editoriale (PED).

Content Marketing - perché é importante la produzione di contenuti

 I Formati del Content Marketing


Possiamo racchiudere in quattro macro aree i formati per il content marketing, che devono essere valutati a seconda delle possibilità e della piattaforma che si sceglierà.

Content Marketing - Produzione dei contenuti - Formato TestoTesto

È un formato che racchiude il mondo della scrittura, e si adatta al blog e agli articoli di Linkedin.  Ovviamente, si può utilizzare anche in altri social ma hanno un limite di carattere, perciò il dono della sintesi è fondamentale.

Content Marketing - Produzione dei contenuti - Formato AudioAudio

Se penso alla radio, è il primo formato a cui siamo stati abituati. In un'ottica di content marketing sicuramente è racchiusa in quest'area il podcast, un formato esclusivamente audio che sta riscontrando molto successo in vari segmenti, basti pensare al successo del nuovo social Clubhouse in cui è esattamente solo la voce la protagonista e che lascia senza dubbio possibilità di maggiore interazione anche per argomenti più "delicati".

Content Marketing-produzione-dei contenuti- Formato videoVideo

Probabilmente con i video si pensa a Youtube, e infatti è proprio con questa piattaforma che si è iniziato a produrre contenuti video. Oggi si possono produrre contenuti video nativi anche sui social e su altre piattaforme.

Content Marketing-produzione-dei contenuti- Formato immaginiImmagini

Si potrebbero definire come un nuovo formato, soprattutto per i social in cui con le immagini si può davvero raccontare un'emozione, uno stato, una condizione. Ne sono un esempio Instagram e Pinterest che  hanno basato il canale proprio sulla potenza delle immagini.


Possiamo usare lo stesso contenuto su più canali?


Sembra una domanda banale, ma è tutt'altro.  Si possono intraprendere due differenti strade:

a)  Pubblicare lo stesso contenuto identico in più canali. In questo caso pubblico su tutti i miei canali attivi lo stesso contenuto che dovrà essere video, testo o video+testo ( essendo i formati più frequenti nella maggior parte dei canali).

b) Pubblicare lo stesso contenuto e adattarlo al canale, questo è il metodo che utilizza Gary Vee. In questa opzione, adattiamo in base al canale e quindi al target a cui è riferito, il nostro contenuto.

E' comunque opportuno condividere i nostri contenuti in più canali, in quanto ci darà l'opportunità di raggiungere più clienti.

Content Marketing - Strategie di distribuzione dei contenuti

Distribuzione dei contenuti


Il modello di content marketing di Gary Vee,  è definito moltiplicazione e distribuzione dei contenuti, e consiste nel produrre molti contenuti ogni giorno. Grazie al sistema che ha affinato nel tempo, è in grado di produrre almeno 100 contenuti al giorno.

Anche noi dovremmo adottare questa strategia? Assolutamente no, nessuno deve imitarlo, ognuno deve fare il proprio percorso.

 

Come possiamo distribuire i contenuti?


Secondo il modello di Gary Vee, si produce un contenuto core ( principale) che può essere un video, o un articolo blog in cui si spiega, si racconta in maniere più dettagliata e minuziosa il tema che si è scelto.

A partire dal contenuto core, possiamo produrre altri contenuti, mirati al canale in cui vogliamo pubblicarli.

Ad esempio:

  • se il contenuto core è un audio podcast, puoi estrarre l'audio in formato testo e pubblicarlo nel blog

  • si può, al contrario creare un contenuto audio partendo da un contenuto testo del blog

  • estrarre una parte di video per le piattaforme social ( ad esempio: Instagram, Tik Tok, Linkedin, etc...)

  • estrarre il testo dal vlog e riadattarlo per il  blog


Come adattare il contenuto ai diversi canali?


Ad oggi, esistono molti canali in cui poter esser presenti, ognuno dei quali ha un target e una comunicazione differente: ecco perché il metodo di Gary Vee, secondo cui dal contenuto core si elaborano tanti contenuti e si  adattano alla diversa piattaforma in cui si pubblica è una strategia ottimale, piuttosto che pubblicare lo stesso contenuto a prescindere dal canale.

Talvolta, è opportuno fare un'analisi dettagliata del nostro target e produrre contenuti solo per piattaforme in cui sappiamo di poter trovare una fetta di mercato. Tra i diversi canali, i social media offrono una varietà di tipologia, e non è detto che il tuo brand debba essere presente necessariamente su tutti i social media.

Se ti occupi ad esempio di software per apparecchi medici, una prima analisi ti potrebbe affermare che il social Tik Tok non è un canale adatto per la tua azienda, in quanto Tik Tok è un social media con un target molto giovane i cui contenuti devono essere divertenti, freschi e leggeri, al contrario potrebbe essere un canale da valutare se ad esempio ti occupassi di abbigliamento o gaming.

Ecco perché, l'analisi della cosiddetta buyer persona, ovvero del cliente-tipo, in una strategia di produzione di contenuti è fondamentale per poter produrre contenuti mirati.

 



 

Ti è piaciuto questo articolo? Allora perché non condividerlo con un amico?